PARTNER

enerbiom  

DETRICON (www.detricon.eu) è una PMI belga che si occupa della fabbricazione delle tecnologie per la valorizzazione della biomassa. L’attività si concentra sul recupero dei nutrienti dal reflui zootecnici e dal digestato, grazie alla produzione di fertilizzanti verdi per uso locale. La tecnologia di Detricon può fornire agli impianti di biogas e stalle localizzati in Europa un’ulteriore fonte di reddito in presenza di canali di vendita del fertilizzante verde.

La seconda attività di Detricon riguarda il lancio sul mercato di un prodotto a base di ammonitrato liquido al 52 %, ottenuto da fonti biologiche.
In generale Detricon ha come obbiettivo la riduzione dell’impatto ecologico della produzione e trasporto di fertilizzante, dando agli agricoltori un’alternativa sostenibile per aumentare la fertilità dei suoli.

Riferimento: Denis De Wilde
Tel.: +32 486 69 77 79
E-mail: denis@detricon.eu


enerbiom  

AINIA (www.ainia.es) é un centro di ricerca spagnolo non a scopo di lucro composto da compagnie che si occupano dell’agroindustria e di settori affini, il cui obiettivo é la promozione dell’innovazione e dello sviluppo tecnologico.

AINIA é il principale centro tecnologico nell’ambito della digestione anaerobica (biogas/biometano) di “scarti” organici derivanti dall’agricoltura. I principali campi di ricerca sono: sviluppo dei nuovi pre-trattamenti, validazione dei nuovi substrati, riduzione del rischio biologico, controllo e modellizzazione della fase anaerobica, caratterizzazione microbiologica della fermentazione anaerobica attraverso strumenti di biologia molecolare (PCR/DGGE). AINIA possiede infrastrutture di alto livello per la sperimentazione sulla digestione anaerobica, tra cui un’unità a scala semi-industiale composta da quindici digestori pilota per eseguire test di valutazione della produttività del gas e della sua composizione, dell’ottimale formula di substrati, dei migliori parametri operazionali e sulla qualità del digestato. Vanta inoltre un’unità di produzione di biometano su scala di laboratorio composto da 72 digestori per eseguire test del massimo potenziale di biogas (maximum biogas potential, MBP) mediante lo standard VDI 4630.

Riferimento: Paz Gómez
Tel.: +34 610 79 13 81
E-mail: pgomez@ainia.es

enerbiom  
BIOGAS-E (www.biogas-e.be) é un’organizzazione non a scopo di lucro e svolge la funzione di piattaforma interattiva per la digestione anaerobica nelle Fiandre. Tra le principali attività, Biogas-E lavora per il trasferimento di conoscenze, per il sostegno politico, la formazione, la consulenza, il collegamento e il progresso.
Biogas-E nasce per connettere il mondo della ricerca con tutti gli aspetti della digestione anaerobica (tecnologici, economici, legislativi, sociali e ambientali). Biogas-E é anche un centro di informazione in cui tutte i membri possono trovare libera consulenza e informazione. Biogas-E raggiunge il suo pubblico di interesse attraverso pubblicazioni periodiche. Dalla loro esperienza, cercano di informare e di avere una voce oggettiva nel mondo politico per ciò che riguarda lo sviluppo della digestione anaerobica nelle Fiandre. Grazie a corsi serali e visite tecniche, Biogas-E cerca di informare gli operatori, gli imprenditori, gli studenti e tutti gli altri interessati.

Riferimento: Jonathan De Mey
Tel.: +32 (0)56 24 12 63
E-mail: jonathan.de.mey@biogas-e.be

enerbiom  
UNITO, Università degli Studio di Torino, nello specifico, il Dipartimento DISAFA (www.disafa.unito.it) é organizzato in Quattro sezioni: Economia, Idraulica, Meccanica, e Topografia e Costruzioni rurali.
Il dipartimento, il quale si colloca tra le due istituzioni d’ingegneria agraria di maggior rilevanza in Italia, comprende in totale sessanta stipendiati. Vengono condotti diversi programmi di ricerca riguardanti l’agricoltura sostenibile, la modellizzazione e la simulazione dei processi agricoli, la logistica e l’organizzazione del lavoro, l’automatizzazione e l’organizzazione dei processi, la valutazione della qualità, la filiera agroalimentare, e salubrità e tracciabilità dei sistemi colturali.
Le persone che lavorano per UNITO vantano dieci anni di esperienza nella produzione di biogas e nella logistica per i trattamenti di biomassa e reflui zootecnici.

Riferimento: Remigio Berruto
Tel.: +39 011 670 85 96
E-mail: remigio.berruto@unito.it

enerbiom  
SATA (www.satasrl.it) nasce nel 1986 come Studio Agronomico Tecnico Associato e diviene in seguito una società di consulenti agronomi, la cui mission é di rispondere alla crescente domanda di servizi nella filiera agroalimentare, dalla produzione in campo al punto di vendita, su tutto il territorio nazionale.
Grazie alla diffusione progressiva dell’agricoltura integrata, alla crescente attenzione alla salubrità degli alimenti e all’aumento di sensibilità per le tematiche ambientali, SATA ha ampliato i suoi servizi. Oggi, svolge attività che vanno dall’assistenza tecnica in azienda agricola alla sperimentazione delle innovazioni, che comprendono la consulenza e la formazione degli attori della filiera, l’audit e i controlli di mercato.

Riferimento: Paolo Rendina
Tel.: +39 340 07 42 110
E-mail: p.rendina@satasrl.it


   



DIGESMART PROJECT - DIGESTATE FROM MANURE RECYCLING TECHNOLOGIES
Co-funded by the Eco-innovation Initiative of the European Union